BCF Design disegna un nuovo prodotto per Broggi: il secchiello Essenza.
Essenza si caratterizza per la linea elegante a vaso, studiata per contenere una bottiglia di vino o di champagne, e per le proporzioni attentamente ricercate, elementi che denotano l’accurata analisi svolta per rendere l’oggetto armonioso nella sua interezza.

Il rosso, simbolo di eleganza e seduzione

Le immagini su fondo rosso mettono in risalto lo spirito seducente ed elegante del secchiello.

Il dettaglio elegante come il disegno di un orecchino che diventa maniglia

Elemento caratterizzante sono le maniglie liberamente ispirate al disegno di orecchini anni ’70,
un segno particolarmente identificativo dell’oggetto che lo rende affine alle più attuali tendenze dell’arredamento.

L’orecchino di Lisa: l’inizio di una storia che apre la porta all’emozione

Dall’orecchino di Lisa, giovane designer dello studio BCF, nasce il design di Essenza.Gli elementi decorativi del gioiello e del secchiello sono, inoltre, i precursori per la realizzazione di nuovi oggetti e ambientazioni. La forza di un’idea risiede nella sua capacità di raccontarsi tramite un fil rouge che lega oggetti, arredi, pareti e tessuti che creano la giusta atmosfera in grado di emozionare e di arricchire la nostra esperienza di vita.
Lo stile che rimanda agli anni ‘70 si fonde su una serie di texture colorate, scenari ideali in cui far vivere il secchiello Essenza.

BCF Design e Broggi: una collaborazione alla ricerca dell’eleganza e del design senza tempo

Il secchiello Essenza è il secondo progetto a opera di BCF design per il marchio Broggi, a seguito del cestino Pane Frutta. Le linee guida della collaborazione si esprimono nella ricerca di un design che dona agli oggetti eleganza e sobrietà, qualità senza tempo.
Tali caratteristiche nascono dal rispetto del lignaggio del marchio che affonda le sue radici nella tradizione lombarda e in particolare della città di Milano, da sempre anticipatrice nell’accogliere le innovazioni e conosciuta per il suo discreto approccio all’eleganza.

Intervista Broggi 1818

Broggi: una storia di stile e di nobili tradizioni nata a Milano

La storia di Broggi inizia nei primi anni dell’800 da una famiglia di grandi
argentieri oltre che fornitori della casa reale. Stile e maestria guidano da
sempre la prestigiosa azienda che pone le sue fondamenta nell’eleganza e
nell’innovazione.
L’argenteria Broggi rappresenta da oltre due secoli lo stile italiano più esclusivo
che dagli antichi palazzi reali è giunto all’interno degli alberghi più lussuosi
e delle residenze più rappresentative dei giorni nostri.

Quando è entrato in Albert il marchio Broggi e come si rappresenta nel mercato horeca in Italia e nel mondo?
Broggi entra a far parte del mondo Abert nel 1993. Il marchio Broggi 1818 è, ancora oggi, sinonimo di eccellenza qualitativa e di alto valore, sia per i disegni, sia per i materiali di pregio impiegati nella produzione di posate e vasellame per la tavola.

Quali caratteristiche deve avere un prodotto Broggi in termini di stile e design?
Tutti i prodotti Broggi sono accuratamente studiati e personalizzati per andare incontro ai desideri dei nostri clienti. Ogni oggetto nasce dalla volontà di portare sulla tavola qualcosa che catturi l’attenzione, un connubio tra lo sfarzo del passato e la semplicità ed eleganza delle linee più moderne.

Broggi ha una storia bicentenaria che da fornitore delle case reali oggi è fornitore delle catene di alberghi e residenze di lusso. Com’è cambiato negli anni questo mondo e quali sfide si appronta ad affrontare nel futuro?
Ogni epoca porta con sé delle sfide, dal 1818 abbiamo fatto della lavorazione dell’argento ieri e dell’acciaio e dell’alpacca oggi, una vera e propria filosofia di vita. Dall’abilità dei maestri argentieri di una volta i nostri tecnici hanno ereditato la passione che fa di un semplice oggetto un’opera d’arte. La nostra attenzione è rivolta al cliente: abbiamo imparato ad ascoltare il mercato, riuscendo a capire in che direzione si muove e anticipando quello che i nostri clienti si aspettano da noi.

Il mondo della ristorazione e dell’ospitalità negli ultimi tempi, rispetto ai rigidi protocolli di ieri, si esprime in un fiorire continuo di nuovi stili di ispirazione internazionale. In quale modo Broggi tende a rispondere alle nuove tendenze e come queste si coniugano con un marchio strettamente legato alla tradizione nobiliare italiana?
I nostri prodotti racchiudono la professionalità dei maestri argentieri d’altri tempi, prodotti curati, dalle linee classiche e
raffinate che ben si adattano alle tavole degli alberghi lussuosi e di gran classe. Pur rispettando le linee guida originarie, non rimane ancorato al prezioso ricordo del passato… professionalità e dedizione non cambiano, ma il continuo monitoraggio delle tendenze contribuiscono a darne oggi un’immagine dinamica e in costante evoluzione. Accanto ai decori e ai rilievi delle linee più classiche, collezioni storiche che hanno lasciato il segno nella tradizione alberghiera internazionale, nascono nuovi modelli dai tratti lineari, superfici lisce e forme di design che fanno della nostra realtà un nome della tradizione sempre più orientato al futuro.

Come sono cambiate nel tempo l’oggettistica e le attrezzature per la ristorazione e l’ospitalità? In quale modo la proposta Broggi risponde alle nuove modalità di fruizione dell’offerta alberghiera, da quella turistica e di svago a quella dedicata al business?
Al giorno d’oggi ogni ristorante e ogni hotel vengono studiati e realizzati nei minimi particolari, senza lasciare nulla al
caso, dunque il prodotto da realizzare non può essere fine a sé stesso ma, al contrario, si trasforma in funzione del locale a cui è destinato, dove troviamo un’elevatissima attenzione ai dettagli. Il mondo dell’ospitalità non si ferma più alla sola presentazione della tavola, bensì cerca di dare vita ad un modello esperienziale che parte dall’inizio della giornata con la preparazione minuziosa del buffet, fino al momento cocktail e svago dopo cena. Momenti di relax dove il tempo libero viene valorizzato al massimo.

Per un posizionamento così alto del marchio Broggi, quanto il design dei prodotti è importante nella vostra offerta di mercato?
Il design è senza dubbio uno degli elementi più importanti. Attraverso lo studio dei nuovi trend o prendendo ispirazione da arte, moda e architettura, il prodotto prende le sembianze di un oggetto moderno mantenendo sempre la qualità e la funzionalità che la nostra clientela si aspetta da Broggi.

Intervista realizzata all’ufficio marketing Abert

Articoli correlati

Il Levagraffa di Ca’ del Bosco selezionato all’ADI Index 2020

Il Levagraffa disegnato da BCF design è stato selezionato tra i migliori progetti di design italiano dall’Osservatorio permanente del design ADI - Associazione per il Disegno Industriale.La presentaz... Leggi tutto

Inaugurazione ADI Design Museum “Compasso d’Oro”

Marcello Cutino nuovo presidente dell' ADI Veneto e Trentino Alto Adige (VTAA) partecipa e commenta l'inaugurazione dell'ADI Design museum "Compasso d'Oro" a Milano. Un segn... Leggi tutto

Intervista al Presidente ADI VTAA Marcello Cutino Product designer visionario

Marcello Cutino è stato intervistato all’interno della rubrica Le interviste al Direttivo ADI VTAA della Delegazione territoriale Veneto e Trentino-Alto Adige dell’ADI – Associazione per il Disegno I... Leggi tutto